Sanità

Pronto soccorso: le basi

Tempo di lettura minuti

C'è chi deve pagare il ticket e chi no, qui è spiegato facile.


È la struttura dove vengono accettati solo pazienti in situazioni di emergenze-urgenze, che necessitano di immediati interventi diagnostici e terapeutici.
La legge prevede, a carico degli assistiti, il pagamento di un ticket di 25 € per le prestazioni erogate in regime di pronto soccorso ospedaliero, non seguite da ricovero, classificate con Codice Bianco (ovvero prestazioni non urgenti paziente non in condizioni critiche).

Il pagamento del ticket non è previsto per:

  1. i pazienti cui è stato attribuito il Codice Rosso - paziente molto critico;
  2. i pazienti cui è stato attribuito il Codice Giallo – paziente mediamente critico;
  3. i pazienti cui è stato attribuito il Codice Verde – paziente poco critico;
  4. chi gode dell’esenzione;
  5. i minori di 14 anni.

Più o meno tutte le Regioni, con modalità diverse, hanno adottato il pagamento del ticket in pronto soccorso per disincentivarne il ricorso.
Alcune Regioni hanno previsto il pagamento della quota fissa di 25 € , in altre la quota è di 50 € in altre ancora si paga una quota fissa per i codici verdi non seguiti da ricovero. Inoltre in Friuli e nella provincia autonoma di Bolzano non esiste esenzione per l’accesso al pronto soccorso.

Questo articolo è realizzato da:

Sindacato Pensionati Italiani CGIL

Condividi questo articolo sui social

Facebook X

Leggi anche…

Restiamo in contatto

Iscrivendoti alla newsletter riceverai le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica

Consenso e trattamento dati